Verso la sorgente

 

C’è una forza nell’universo che, se noi lo consentiamo, fluisce attraverso di noi e produce

risultati miracolosi. 

Mahatma Gandhi

 

“Verso la sorgente” è il libro, scritto dalla dottoressa Francesca Gastaldi, che ha come argomento la pratica e gli effetti di un tipo di meditazione denominato Passaggio dallo Zero.

 

In che cosa consiste specificamente questa pratica? Il Passaggio dallo Zero è la resa incondizionata che avviene nello scomparire a ciò che mettiamo in mezzo tra noi stessi e la Sorgente da cui tutto origina. Il Vuoto quantico, in accordo con alcune ipotesi della fisica quantistica, è il luogo da cui tutta la manifestazione del creato emerge, è il “dietro le quinte” del palcoscenico che costituisce la realtà.

 

La Sorgente di cui parla il libro è il substrato che fa da sfondo a ogni evento. Il “Fondamento” che, secondo Jiddu Krishnamurti, emerge quando smettiamo di vivere nell’illusione del divenire. Si può percepirne l’effetto nella vitalità della vita. Nel silenzio tra le parole.

 

Si tratta, in altri termini, di quel “versante” che è stato “scordato”, nel senso di allontanato dal cuore, da una certa società materialista che dà importanza solo al pieno con una modalità di conoscenza che si sta rivelando, sotto gli occhi di tutti, sempre più fallimentare.

 

Attraverso il Passaggio dallo Zero, trascendendo ciò che ci separa psicologicamente dal Campo di Punto Zero, possiamo sperimentare di ritrovarci come, unità con la forza primigenia che anima l’universo e che contiene tutte le qualità della natura con cui, dalla notte dei tempi, l’uomo ha interagito in senso sciamanico.

 

Passando dallo Zero si sperimenta un percorso di cambiamento nel modo d’essere e nello sguardo sul mondo in cui si può vivere beatitudine, visione, cura, intuizione, creatività… Oppure può avvenire un processo di guarigione che fa luce sulle necessità di trasformazione del proprio modo di essere.

 

Per Passaggio dallo Zero si intende quel salto quantico da conoscenza a consapevolezza di cui parlano, a livello esoterico, le antiche tradizioni della Filosofia Perenne. E’ il passaggio da mente a cuore. Un salto di frequenza in cui la qualità dell’esperienza interiore cambia.

 

Si può ritrovare la propria vera natura, liberarsi dalle dipendenze, dalle emozioni negative, dalle corazze che imprigionano la vita in schemi ripetitivi. Si può lasciare così alla forza creativa dell’esistenza che scorre in noi la possibilità di dispiegarsi.

 

In “Verso la sorgente” l’autrice accompagna il lettore in un viaggio che partendo da uno studio sul significato dello Zero nella Filosofia Perenne ne confronta il valore nell’ambito delle recenti scoperte della fisica quantistica. Francesca Gastaldi spiega come applicarlo nella vita quotidiana e nella psicoterapia evidenziando, attraverso i dati di una ricerca metodologica da lei stessa condotta, la trasformazione che tale pratica può apportare. Un libro utile sia per chi si occupa della relazione d’aiuto che per chi vuole migliorare la propria vita partendo proprio dalla sua Sorgente.

 

copertina zero

*

Il libro è acquistabile nelle librerie online.

Acquistalo ora!